Materiali bambini

INTRODUZIONE AL MATERIALE PRODOTTO DAI BAMBINI PER LA PRODUZIONE DELLO SPETTACOLO

A seguito di riflessioni, laboratori e approfondimenti sul tema “bullismo”, ho deciso di esplorare il fenomento in un’età apparentemente meno interessata dalle dinamiche e dalle problematiche del bullismo, scoprendo, al contrario, che proprio nell’infanzia si possono evidenziare ed esprimere degli atteggiamenti che portano, se non corretti da interventi adeguati, a comportamenti di dichiarato bullismo nella adolescenza.

Questo spazio del sito è dedicato ai materiali prodotti dai bambini e al prezioso lavoro effettuato dalle maestre Maria Teresa, Marina e Silvia delle classi prime (anno scolastico 2004/05) della scuola elementare statale Collodi di Pinerolo (TO), sul bullismo infantile.
I materiali qui riportati rappresentano il fondamento contenutistico dello spettacolo “Un maialino tutto nero”, produzione 2005 di Nonsoloteatro presente in prima nazionale il 10 Aprile nell'ambito del Festival di teatro per le nuove generazioni Il gioco del teatro 2006

Metodo di lavoro.

a) Nelle classi prime, grazie al consenso e all’accoglienza delle insegnanti e della direzione scolastica, ho potuto introdurre l’argomento attraverso una breve e divertente narrazione, una storiella che raccontava di un maialino che veniva preso in giro dai compagni e che reagiva, ad un certo punto della storia, con la forza e la violenza.

b) In seguito al primo incontro, ho posto delle domande ai bambini partecipanti; dei veri e propri stimoli sui quali hanno in seguito lavorato:
1 – in quanti modi si può sporcare il protagonista?
2 – in quali modi viene preso in giro dai compagni?
3 – come viene emarginato il protagonista della storia?
4 – qual è lffesa che ritieni più grave?
5 – come reagiresti tu?

A queste domande i bambini hanno risposto con grande entusiasmo, offrendomi informazioni e osservazioni importanti, inoltre, il lavoro diretto con essi mi ha permesso di raccogliere materiali e suggerimenti preziosi per la composizione drammaturgica dello spettacolo.
Rendendomi conto che i bambini orientavano, con grande naturalezza, i loro sforzi verso aspetti metaforici e simbolici, ho proposto altre domande:
a) Cosa succede quando un “maialino/bambino” diventa troppo violento?
b) Quali sono i sentimenti e le emozioni del protagonista?
c) Quali sono i colori della rabbia, della gioia, sella serentà, della tristezza e della solitudine?

A tutte le domande i bambini hanno risposto con impegno e le insegnanti hanno condotto un periodo di approfondimento con grande professionalità; per questo motivo volgo a loro il mio più sincero ringraziamento.
Guido Castiglia

Classe I A
Scuola elementare statale Collodi
di Pinerolo (TO)

elaborazioni scritte
disegni

Classe I B
Scuola elementare statale Collodi
di Pinerolo (TO)

elaborazioni scritte
disegni

 

 

 



materiali bambini
il video
home





 
   
 

email: maialinonero@nonsoloteatro.com
www.nonsoloteatro.com