A trecento km all'ora

di Guido Castiglia
illustrazioni di Victoria Penrose Tarbell
Ed. Fondazione Alberto Colonnetti

Questo racconto nasce da un lavoro laboratoriale di prevenzione e di educazione alla legalità, svolto con alcune classi della scuola secondaria di primo grado.
La prassi di lavorare direttamente con i ragazzi su temi specifici è una pratica fruttuosa e arricchente perché, spesso, il loro punto di vista assume prospettive inaspettate.
Il lavoro di Nonsoloteatro, compagnia teatrale per la quale dirigo la produzione artistica e l’attività formativa, mi permette di mantenere un confronto costante con la realtà dell’infanzia e dell’adolescenza ed è proprio da quest’assidua frequentazione che è nato "A trecento KM all’ora".
Il racconto, che tratta di usuali rapporti tra adolescenti, non riconduce a fatti clamorosi di spettacolari vandalismi, né di violenze degne di stuntman cinematografici.
La storia narra di un tradimento intimo e di un disagio crescente e devastante, perpetrato, in modo costante e latente, nei confronti di una ragazzina.
Fatti che, lontani dai clamori del richiamo mediatico, minano, in primis, la dignità umana.

“A trecento KM all’ora” è edito dalla Fondazione Alberto Colonnetti - collana: L’uva farfalla.

Per le ordinazioni on line: www.colonnetti.it