Mi mangio una storia

di Guido Castiglia
illustrazioni di Alberto Fabris
Ed. Fondazione Alberto Colonnetti

Dodici racconti che parlano di cibo, dei vizi, dei capricci, delle scoperte e degli affetti che ruotano intorno all’alimentazione, in una società sconvolta nei ritmi, nei rapporti e... nel gusto.
I dodici racconti che compongono “Mi mangio una storia” hanno radici in un lungo ed articolato lavoro sull’alimentazione, svolto per alcuni anni con molte classi di bambini della scuola primaria e ragazzi della scuola secondaria di primo grado.
Il Teatro Ragionale Alessandrino, con il quale collaboro da molto tempo, ha promosso, negli anni passati, alcuni progetti laboratoriali sull’educazione all’alimentazione, laboratori dove informazione, elaborazione ed esperienza espressiva si sono intrecciati, al fine di rendere i bambini più consapevoli dei diversi e molteplici aspetti della “buona e corretta alimentazione”.
Il lavoro con i bambini mi ha riempito di stimoli creativi e d’immaginari “intorno al cibo”, ironici ed interessanti.
La compagnia Nonsoloteatro, che dal 2007 ha avviato il progetto di “Residenza Multidisciplinare Val Pellice per l’infanzia e per le nuove generazioni” (sostenuto dall’Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili della Regione Piemonte e dall’Assessorato alla Cultura della Comunità Montana Val Pellice), mi ha permesso di elaborare una sintesi narrativa dei diversi spunti e stimoli raccolti negli anni.
I racconti ripresi in questa pubblicazione sono stati creati e letti, al pubblico di genitori e bambini intervenuto alle serate dell’omonima rassegna estiva, realizzata nell’ambito delle attività della Residenza Multidisciplinare.

“Mi mangio una storia”, è edito dalla Fondazione Alberto Colonnetti - collana: L’uva farfalla.

Per le ordinazioni on line: www.colonnetti.it