B comeBabau

Liberamente ispirato al racconto “Il Babau” di Dino Buzzati


Scheda spettacolo

Liberamente ispirato al racconto “Il Babau” di Dino Buzzati
di Guido Castiglia
regia Fabrizio Cassanelli
con Guido Castiglia
collaborazione all’allestimento Marina Giacometto
realizzazione elementi scenici Violetta Viassone - Franco da Tregnago
Musiche Pascal Comelade - Sergio Taglioni
Distribuzione Claudia Casella

Lo spettacolo racconta la storia di Ginetto e dei suoi strani sogni.
Ginetto è un bambino di sei anni, piccolino, magrolino e un po’ birichino. Gli amici della sua età sono il doppio di lui!
Per lui tutto è enorme: le stanze, il tavolo, il bicchiere, la forchetta, insomma per Ginetto il mondo è gigantesco e pieno di sfide.
Come per tutti i bambini, anche per il nostro “Pollicino” a sei anni inizia l’avventura scolastica, dove nel primo periodo vocali e consonanti la fanno da padrone e dove mille sono i modi per imparare l’alfabeto … anche giocando alle parole “paurose”: O come ombra, L come lupo, S come strega ma soprattutto B come BABAU!

Tra situazioni divertenti e fantastiche lo spettacolo racconta di piccole e grandi paure da guardare negli occhi per scoprire che in fondo, la paura, non è così paurosa.

Fascia d’età: dai 6 ai 10 anni